Il fabbisogno di liquidità generato dalla crisi, in seguito all’Emergenza Coronavirus, mette a rischio molte imprese; recupero crediti: non lasciare nulla di intentato.

La mancanza di liquidità è un problema che affligge la maggior parte delle aziende, soprattutto in questo momento storico di particolare difficoltà dovuta alla diffusione del Covid-19.

La mancanza di liquidità occupa, infatti, una posizione dominante nel comparto business e può severamente compromettere la salute e la sopravvivenza delle aziende, in termini economici e finanziari.

Le imprese necessitano quindi di liquidità per ripartire, per investire, per mettere in moto la “macchina commerciale” e l’economia stessa.

Ci sono circa 31.000 aziende che affrontano l’attuale emergenza partendo da situazioni di liquidità già delicate, mentre 6.000 aziende la fronteggiano senza molti margini di manovra.

Gli esperti del settore recupero crediti invitano le aziende a non lasciare nulla di intentato e di provare, soprattutto in caso di palese solvibilità del debitore, a recuperare quanto dovuto.

Il recupero crediti è ancora più importante in questo particolare periodo storico per tutte le aziende ed in particolare per quelle che sono sane ma si trovano in difficoltà per via di somme da recuperare.

Studio Ptf, da dieci anni a fianco delle Aziende, opera in tutta Italia in modo professionale, tempestivo ed efficace!

Per altre informazioni, consulta il sito www.studioptf.it